preloader

La prima visita del bambino: quando?

La prima visita del bambino: quando?

La prima visita del bambino: quando?

La American Association of Orthodontics e la Società Italiana di Ortodonzia raccomandano il primo checkup ortodontico non oltre i 7 anni, quando ormai sono erotti i primi molari permanenti e stanno per cadere (o sono caduti) gli incisivi.

Il dentista pediatrico può individuare un problema di crescita del mascellare o della mandibola oppure anomalie di posizione dei denti definitivi anche quando sono ancora presenti i denti da latte. Terapie precoci possono evitare il peggioramento di tali anomalie e ottenere risultati altrimenti non raggiungibili in età adulta. Il dentista generico potrebbe sottovalutare piccoli segnali di futuri problemi che nel bambino in crescita non sono facilmente rilevabili.

Una visita precoce con l’ortodontista intercetta e corregge abitudini viziate come l’uso persistente del ciuccio o del biberon oppure difetti nella pronuncia di alcune consonanti e persino problemi di respirazione.

La deglutizione atipica, cioè il mantenimento in età avanzata del modo in cui i neonati inghiottono i latte dopo la suzione; tale modo dovrebbe modificarsi con lo svezzamento e l’introduzione di cibi solidi ma in assenza di tale variazione si verificano alterazioni di eruzione e di posizione dei denti. Un altro problema di frequente riscontro è la respirazione orale; una respirazione corretta dovrebbe avvenire a bocca chiusa ed esclusivamente attraverso il naso. Numerosi bambini però a causa di frequenti tonsilliti e ipertrofia delle adenoidi, hanno un restringimento delle vie aeree che rende loro meno faticoso respirare attraverso la bocca (che rimane quasi sempre aperta e con la lingua avanzata).

Un intervento in equipe dell’ otorinolaringoiatra, del logopedista e dell’ odontoiatra, può drasticamente risolvere il problema.

Ci sono comunque delle situazioni cliniche in cui anche un genitore può comprendere l’urgenza di un intervento ortodontico precoce:

  1. DENTI PERMANENTI CHE COMPAIONO DIETRO I DENTI DA LATTE:

Non sempre sarà necessario effettuare subito un trattamento, ma occorre il controllo di uno specialista che possa monitorare l’evoluzione del problema.

  1. DENTI AFFOLLATI O SPORGENTI
  2. MORSO APERTO (OPEN BITE)
  3. MORSO CROCIATO (CROSS BITE)
  4. DENTI SOVRANNUMERARI

Gli apparecchi di correzione possono essere

  • rimovibili
  • fissi metallici
  • allineatori invisibili (Invisalign).
(foto dal web)

Dopo una valutazione di tutti gli esami radiografici, delle fotografie e delle impronte dentali 3D, proponiamo al paziente la soluzione terapeutica ideale e condividiamo con i familiari tutti gli aspetti decisionali.

scanner intraorale studio dentistico dr agata lavinia malara rc
scanner intraorale studio dentistico dr agata lavinia malara rc
"Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525) curata dallo Studio Dentistico Dr. Agata Lavinia Malara (direttore sanitario dr. Agata Lavinia Malara, odontoiatra, Albo RC 535)"

“Quando ho iniziato la mia riabilitazione con faccette non pensavo di potere ottenere questo splendido risultato”

"Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525) curata dallo Studio Dentistico Dr. Agata Lavinia Malara (direttore sanitario dr. Agata Lavinia Malara, odontoiatra, Albo RC 535)"

Domenico B.
Domenico B.

“Dopo pochi mesi ho finalmente allineato i miei incisivi: non potevo più guardarmi nelle fotografie”

"Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525) curata dallo Studio Dentistico Dr. Agata Lavinia Malara (direttore sanitario dr. Agata Lavinia Malara, odontoiatra, Albo RC 535)"

Andrea S.
Andrea S.

“Anche se non sono più giovanissima, mi meritavo questo nuovo sorriso!”

"Comunicazione sanitaria informativa ai sensi della legge 145/2018 (comma 525) curata dallo Studio Dentistico Dr. Agata Lavinia Malara (direttore sanitario dr. Agata Lavinia Malara, odontoiatra, Albo RC 535)"

Annamaria L.
Annamaria L.
error: Alert: Content is protected !!